Italiano   English  
 
    HOMEPAGE   1 Mese prima del Trasloco  

1 Mese prima del Trasloco

1 Mese prima del Trasloco

 Contatta  www.traslo.it  . Se prenoti con buon anticipo, 

 Proprio come le pulizie di primavera, il trasloco è un'opportunità per dare via o buttare ciò che non serve più.

 Comincia sin da ora a preparare i pacchi da trasportare nella nuova casa (ci si accorge sempre di avere molte più cose del previsto!).

 Devi rifornirti di scatole e scatoloni, di nastro adesivo, di corde e di un pennarello grosso. Fai un accordo con un negoziante amico: i negozi buttano via moltissimi scatoloni usati e riutilizzando quelli risparmierai. In alternativa, puoi acquistare presso www.traslo.it  gli scatoloni piegati. Attenzione: non è sempre così facile trovarli; informati un po' di tempo prima. Inoltre, per essere un materiale che viene buttato via con tanta leggerezza, gli scatoloni sono sorprendentemente costosi da acquistare nuovi. Un occhio di riguardo però agli oggetti fragili o a quelli pesanti: per imballarli devi utilizzare i cartoni spessi, come quelli "a triplo strato", che in genere non si trovano nei supermercati.

Non ti dimenticare di prendere materiale adatto ad imballare le cose fragili, come piatti o specchi. In genere si proteggono dagli urti, avvolgendoli in pluriboll (che è quel materiale trasparente con le "bolle che scoppiettano") e in cartone ondulato.

 È arrivato il momento di cominciare a "inscatolare" la casa: ecco qualche consiglio per fare le cose per bene.

 Comincia a svuotare il freezer: è sempre un peccato buttare via cibo!

Fare gli scatoloni

Gli scatoloni vanno preparati con criterio:

 Scrivi esattamente quello che contengono, nel modo più dettagliato possibile. Se all'interno di un imballaggio hai messo materiale fragile, scrivilo in modo evidente. Assicurati che le scatole, una volta chiuse, abbiano dalla parte giusta l'indicazione di quello che contengono, cioè che la scritta non sia capovolta.

 Tieni un quaderno o un block-notes, scrivendoci via via quanti scatoloni hai preparato e che cosa contiene ciascuno (e fai attenzione a non perderlo!).

 Riempi le scatole rispettando la collocazione originaria degli oggetti (per esempio dividi i vestiti secondo la disposizione che avevano nell'armadio).

 "Inscatola" una stanza per volta. Scrivi sullo scatolone di che stanza si tratta, oppure se hai una confezione di pennarelli colorati contrassegna con lo stesso colore le scatole della stessa stanza. Oppure, se hai molte scatole con lo stesso contenuto (ad esempio: libri, o vestiti) puoi contrassegnarle tutte con lo stesso colore.

 Prima riempi gli scatoloni e solo in seguito occupati dei mobili. Alcuni mobili (quelli che non si possono smontare) possono servire da contenitori per gli scatoloni meno pesanti ma comunque voluminosi (per esempio: vestiti).

 Assicurati di avere scatole a sufficienza per i vestiti, per non stiparli troppo, rovinandoli. Le ditte di trasloco utilizzano i "bauli armadi", veri e propri armadi di cartone da montare, dove i vestiti si possono appendere. Gli scatolifici, normalmente, vendono anche i bauli armadi (cerca sulle pagine gialle alla voce"scatole").

 Se traslochi nella stagione fredda, imballa per primi i vestiti estivi e viceversa se traslochi in estate (in generale inscatola per ultime le cose che più stai utilizzando o che utilizzi di più).

 Metti gli oggetti più pesanti nelle scatole più piccole (quelle più grandi serviranno a contenere gli oggetti più leggeri). In questo modo sarà più semplice maneggiarle.

 Se devi disporre oggetti leggeri e pesanti nella stessa scatola, metti quelli più pesanti sotto e quelli più leggeri sopra e segna bene in evidenza sulla scatola SOPRA e SOTTO.

 Non utilizzare pochi scatoloni, riempiendoli fino a farli scoppiare, ma prediligi molte scatole più piccole e leggere e più facili da trasportare.

 Assicurati che il fondo di tutti gli scatoloni sia abbastanza resistente per sopportare il peso del materiale che devono contenere.

 I piatti vanno collocati verticalmente ("in piedi") sul fondo della scatola e separati l'uno dall'altro con materiale antiurto, come il pluriboll (la plastica con le bolle d'aria che scoppiettano).

 Per oggetti particolarmente fragili puoi aggiungere asciugamani, cuscini o quant'altro possa rendere più sicuro il trasporto.

 Le scatole che contengono materiale fragile non devono contenere "vuoti": riempi lo spazio che avanza aggiungendo, ad esempio, carta di giornale.

 Prepara una scatola con le cose di prima necessità (asciugamani, lenzuola, qualche piatto, sapone e quant'altro), una sorta di "kit di sopravvivenza" per poterle ritrovare immediatamente il giorno stesso del trasferimento.

 Metti tutti i documenti importanti e gli oggetti di valore e eventuali biglietti di viaggio in un posto sicuro e di facile accesso in modo da non perderli e da averli sempre a portata di mano.

 Prima di sistemare gli oggetti nelle scatole, cogli l'occasione di pulirli almeno un po'! È tutto lavoro che ti risparmierai nella nuova casa, quando le cose da fare saranno molte di più.

 Assicurati che gli scatoloni vengano scaricati nel posto giusto (le scatole che contengono oggetti della cucina, ad esempio, vanno messi subito in cucina e non in camera da letto). Colloca tutto il materiale nel centro dei locali, lasciando libere le pareti: in questo modo le pareti saranno libere e potrai più agevolmente rimontare i mobili.

 Quando si scaricano, i pacchi devono essere impilati al centro delle varie stanze, altrimenti lo spazio diventa inagibile. Prendi comunque la precauzione di porre in basso le scatole più pesanti (ad esempio quelle che contengono libri).

 
Copyright © 2007 www.traslo.it -Tutti i diritti riservati - powered by creasiti.com